Approvati due ordini del giorno del M5S alla finanziaria 2015

Approvati due ordini del giorno del M5S alla finanziaria 2015

I tre ordini del giorno presentati dal M5S nell’odierna discussione della finanziaria 2015 hanno riguardato la formazione professionale, il Parco dello Stelvio e Mediocredito Spa.

Secondo il Programma di sviluppo provinciale “nell’istruzione, una delle criticità è il fatto che non si notano significativi progressi nella diminuzione delle disuguaglianze connesse alle origini sociali”. L’evoluzione della formazione professionale ha segnato il passo dopo l’introduzione dei nuovi piani di studio che riducono o azzerano discipline importanti (italiano, matematica, informatica, etc.) per la crescita e per lo sviluppo professionale dei giovani. Il Presidente Rossi ha motivato il parere negativo richiamando la necessità di approfondimenti specifici.

(leggi la proposta di odg – Istruzione e formazione professionale)

Un altro ordine del giorno è stato dedicato al Parco dello Stelvio. Si prevede che la norma di attuazione relativa al trasferimento delle deleghe sul Parco sia oggetto di confronto in Consiglio prima di arrivare all’approvazione definitiva da parte del Governo. L’odg è stato votato all’unanimità.

(leggi la proposta di odg – Parco dello Stelvio)

Il terzo ordine del giorno proposto dal M5S e approvato dall’aula, riguarda Mediocredito Spa. Frutto di una mediazione, l’odg prevede che l’istituto rafforzi il suo ruolo a servizio delle imprese del territorio e con i patti parasociali mantenga la regia nelle mani degli enti pubblici che oggi detengono la maggioranza del capitale. Rimangono le perplessità del M5s in merito al previsto aumento di capitale che, diluendo la quota degli enti pubblici, potrebbe finire per regalare la banca a chi sottoscriverà l’aumento.

(leggi la proposta di odg – Mediocredito)

Related Articles