Consiglio provinciale 18 dicembre, ben 3 ricorsi alla Corte Costituzionale

Consiglio provinciale 18 dicembre, ben 3 ricorsi alla Corte Costituzionale

Il ricorso alla Corte Costituzionale era lo sport preferito dell’ultima fase della Giunta Dellai, quando a Roma governava Mario Monti.

Si continua su quella linea con ben altri 3 ricorsi della Provincia di Trento alla Corte contro provvedimenti governativi, che verranno discussi in aula mercoledì 18 dicembre dopo le interrogazioni a risposta immediata (question time) ed il bilancio del Consiglio provinciale.

I dettagli dell’ordine del giorno:

1.   interrogazioni a risposta immediata;

2.   proposta di delibera di bilancio di previsione del Consiglio provinciale per l’esercizio finanziario 2014 e bilancio triennale 2014-2016;

3.   ratifica della deliberazione della Giunta provinciale 17 ottobre 2013, n. 2233, riguardante l’impugnativa alla Corte costituzionale dell’articolo 2, comma 5-ter, del decreto legge 28 giugno 2013, n. 76 concernente “Primi interventi urgenti per la promozione dell’occupazione, in particolare giovanile, della coesione sociale, nonché in materia di Imposta sul valore aggiunto (IVA) e altre misure finanziarie urgenti” convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 99;

4.   ratifica della deliberazione della Giunta provinciale 11 dicembre 2013, n. 2571, riguardante l’impugnativa davanti alla Corte costituzionale dell’articolo 2 bis, comma 2, e dell’articolo 3, comma 2 bis, del decreto legge 31 agosto 2013, n. 102, recante “Disposizioni urgenti in materia di IMU, di altra fiscalità immobiliare, di sostegno alle politiche abitative e di finanza locale, nonché di cassa integrazione guadagni e di trattamenti pensionistici”, convertito con modificazioni dalla legge 28 ottobre 2013, n. 124;

5.   ratifica della deliberazione della Giunta provinciale 13 dicembre 2013, n. 2574, riguardante l’impugnativa davanti alla Corte costituzionale, dell’articolo 1, commi 5 e 8 e dell’articolo 4, comma 10, del decreto legge 31 agosto 2013, n. 101, recante “Disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni”, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125.

 

Consiglio della Provincia autonoma di Trento: Via Manci, 27 – 38122 Trento – tel. 0461 213111 – e-mail: Contatta

Related Articles