Emendamento: la tangenziale non serva per togliere commercio a Rovereto

Emendamento: la tangenziale non serva per togliere commercio a Rovereto

Rovereto, Martedì 04 agosto 2015

Al Presidente del Consiglio Comunale di Rovereto Mara Dalzocchio

Al Sindaco

Oggetto: Emendamento alle linee programmatiche della legislatura 2015­-2020, la tangenziale non serva per togliere commercio a Rovereto

In relazione al capitolo inerente la viabilità cittadina, rileviamo la chiara e netta presa di posizione di questa maggioranza nel procedere alla realizzazione di una arteria alternativa (che in campagna elettorale si definiva tangenziale) che, così si dichiara, funga da drenante per il traffico veicolare privato e che possa alleggerire la pressione automobilistica nel centro storico cittadino.

Sottolineiamo la nostra forte e ferma convinzione, suffragata da decenni di studi internazionali, che tale effetto sarà completamente nullo.

Sappiamo che l’idea della maggioranza è diversa, ma il MoVimento 5 Stelle, con questo emendamento, vuole porre alcuni paletti per la realizzazione di una grande opera inutile e dannosa per i cittadini stessi, che se ne dovranno accollare, paradossalmente, anche gli oneri.

La tangenziale infatti servirà un misero 17% del traffico privato che insiste sull’asse della ex­nazionale.

Traffico che potrebbe essere deviato all’altezza di Besenello, vista la nuova bretella che collega la destra adige, verso l’abitato di Mori.

Inoltre sottolineiamo come la tangenziale presentata in campagna elettorale dalla coalizione Valduga insista su un percorso extracomunale, prevalentemente sul comune di Isera.

Come abbiamo avuto modo di sperimentare con strade proprio in quell’area, ove si costruiscano arterie di grande scorrimento si vengono a creare le condizioni per declassare i terreni circostanti, non solo l’area direttamente interessata dalla strada.

Abbiamo visto il proliferare di piccoli centri commerciali in zona Isera e Villalagarina.

Siamo sicuri che, una tangenziale siffatta, indurrà i comuni interessati all’autorizzazione di nuovi centri commerciali direttamente concorrenti sia con quelli esistenti sul nostro territorio sia con il centro storico, tanto a cuore a questa amministrazione.

Non vogliamo che i soldi dei roveretani servano per deviare il traffico commerciale all’esterno del territorio comunale.

Chiediamo quindi che venga inserito nel programma di questa amministrazione al capitolo 3, pagina 15, secondo capoverso:

“Per la realizzazione della quale l’amministrazione si impegna ad ottenere un finanziamento, dai comuni limitrofi della Vallagarina, proporzionale al traffico privato afferente ai comuni che, ipoteticamente, dovrebbe utilizzare tale nuova arteria stradale. Si impegneranno la Comunità di Valle e i comuni su cui insisterà l’arteria stradale a non modificare in sede di piano regolatore i terreni circostanti o autorizzare la realizzazione di nuove aree commerciali o artigianali per almeno 30 anni dal termine della realizzazione della suddetta arteria.”

 

Paolo Vergnano
MoVimento 5 Stelle Rovereto

Related Articles