F35, Pacifisti volontari, Ministri ed ex Presidente PAT

F35, Pacifisti volontari, Ministri ed ex Presidente PAT

Leggo con attenzione…. un articolo di Fabio Pipinato riguardo l’acquisto dei bombardieri nucleari F35. Riesce pure a convincermi in qualche passaggio, poi inizio a pensare (brutto vizio che vorrei adottassero tutti) e mi informo e scopro alcune piccole curiosità.

Fabio Pipinato è un ‘pacifista’. Sembra uno col curriculum immacolato, una persona che ha fatto del volontariato la sua vita, direttore di Unimondo, direttore della Fondazione Fontana, membro del Consiglio del Forum Trentino per la pace del Consiglio della Provincia Autonoma di Trento, presidente di Mandacarù, un vero professionista del volontariato. Candidato per Scelta Civica alle scorse elezioni politiche aveva dichiarato: lo faccio per puro spirito di servizio, senza pretendere nulla in cambio.

La lista in Trentino ha avuto il suo picco staccando dell’11% il risultato misero nazionale, grazie alla presenza come capolista dell’ex Governatore Dellai, risultando così il terzo partito in Trentino dopo il PD e il Movimento 5 Stelle. L’attuale governo vede proprio Scelta Civica tra i suoi componenti con il Ministro della Difesa Mario Mauro tra i personaggi di spicco.

Nel suo articolo Pipinato ci propina l’idea che la mediazione di Lorenzo Dellai abbia ottenuto il risultato di ridurre il numero di bombardieri nucleari F35 da 131 a 90 e che questo preluda alla cancellazione della commessa di acquisto. Questa splendida maestria nel modificare la realtà arriva anche a ricordare le parole del Ministro e a scrivere: “Il Ministro con la sua assonanza fuori luogo: “per amare la pace, bisogna armare la pace” stava chiedendo il finanziamento in toto del programma che, grazie alla campagna di mobilitazione, non c’è stato.”

Ricordo a Pipinato che il Ministro in questione è espressione di Scelta Civica, che dovrebbe avere un filo diretto con il suo capogruppo alla Camera, certo Lorenzo Dellai, il quale quindi o non ha nessuna voce in capitolo nelle dinamiche di governo oppure è chino sulle posizioni del Ministro, quindi favorevole all’acquisto dei bombardieri nucleari F35. Non credo di sbagliare pensando siano entrambe ipotesi veritiere.

Ultima riflessione, il nostro pacifista volontario sarà presente nelle liste dell’UPT nella prossima tornata elettorale provinciale autunnale. Un ottimo segno di coerenza e di professionalità nello spirito di servizio.

Noi non vogliamo mediazioni, vogliamo la cancellazione della commessa. Non solo perché assurda nel nostro ordinamento costituzionale, che prevede la difesa ma ripudia la guerra e quindi ogni forma di attacco preventivo, ma anche in quanto gli F35 sarebbero le nuove ‘Bare Volanti’, soprannome dato agli F-111 dai piloti della nostra Aeronautica. Doppiamente inutilizzabili quindi.

Paolo Vergnano

PS. Chi ha votato per gli F35 in Senato

Lettera pubblicata da L’Adige – Trentino con risposta del direttore Alberto Faustini – TrentinoLibero

Paolo_Trentino paolo vergnano

Related Articles