La PAT autorizza e finanzia le croci degli Standschuetzen in luoghi di pregio e vincolo ambientale e paesaggistico?

La PAT autorizza e finanzia le croci degli Standschuetzen in luoghi di pregio e vincolo ambientale e paesaggistico?

Il M5S ha depositato oggi un’interrogazione per chiedere alla PAT se sia al corrente e se abbia autorizzato e finanziato l’iniziativa di un’associazione folkloristica intenzionata a posare nei mesi di giugno e luglio settanta croci di acciaio di altezza 160 cm e larghezza di 90 cm per ricordare esclusivamente le località del Trentino in cui furono impegnati gli Standschuetzen.

È evidente che se un intervento analogo fosse richiesto, a questo punto legittimamente secondo quella che diventerebbe di fatto una prassi, da altre associazioni d’arma e associazioni folkloristiche, il territorio della Provincia di Trento potrebbe trasformarsi in una selva incontrollata di croci in zone di pregio e vincolo ambientale e paesaggistico.

Per questi motivi l’interrogazione chiede se l’iniziativa in questione non sia in contraddizione con lo spirito di condivisione e di costruzione di una memoria comune che da tempo viene propagandato come obiettivo degli interventi provinciali e come sia stata concordata, oltre che con la PAT, anche con le istituzioni culturali e museali che si occupano delle commemorazioni del centenario della Grande Guerra.

TGR RAI ed. 19.30 18/04/2015 – Benedizione croci Schuetzen a BZ

Related Articles