Lettera di Degasperi a Giovanetti: «Cronisti distratti»

Lettera di Degasperi a Giovanetti: «Cronisti distratti»

Trento, 9 settembre ’13 – Lettera inviata via e-mail dal candidato presidente Filippo Degasperi al direttore del giornale L’Adige, Pierangelo Giovanetti

Buongiorno, noto con rammarico che il quotidiano L’Adige prosegue nel boicottaggio nei confronti delle nostre iniziative e dei nostri candidati.

Dato che la cronista da lei aggregata alla manifestazione dei diversamente abili tenutasi ieri tra Arco e Riva si è dimostrata piuttosto distratta provvedo a riassumerle che oltre al consigliere Civettini erano presenti 5 candidati del M5Stelle alle prossime elezioni provinciali tra cui il candidato presidente.

Uno dei nostri candidati (Gianpiero Robbi) è salito sul palco ed è intervenuto di fronte ai presenti riportando, oltre alla sua testimonianza di persona diversamente abile, il testo dell’interrogazione parlamentare, concordata con il prof. Tamburini, che il nostro portavoce Fraccaro presenterà proprio per dirimere la questione alla base della manifestazione.

Per maggiori dettagli può leggere l’articolo riportato dal Trentino e il riferimento all’interrogazione.

Cordialmente,

Filippo Degasperi

Il messaggio di Degasperi a Giovanetti si aggiunge al messaggio inviato nei giorni scorsi in riferimento alla presenza del genere femminile nelle liste per le prossime elezioni provinciali e riportato di seguito. Entrambi non hanno ricevuto nessuna risposta.

Trento, 27 agosto ’13

Gentile Direttore,

noto con invidia lo spazio dedicato dal Suo giornale alla scelta di Lucia Coppola quale capolista per i Verdi nonché l’ampia disamina di lunedi centrata sulla presenza del genere femminile nelle varie compagini che si confronteranno il 27 ottobre.

Risulta singolare che in questo tourbillon di nomi (reali, realistici e meramente ipotetici) non abbia trovato un pretesto per ricordare ai suoi lettori nemmeno una delle donne presenti nella lista del Movimento 5 Stelle, pronta fin dall’8 giugno, che, nel caso fosse sfuggito a Lei e ai suoi redattori, vede quale primo nome proprio quello di una donna.

Chiederemo ai nostri attivisti di compiere almeno un’effrazione a settimana nelle abitazioni delle nostre candidate in modo da fornire il materiale che evidentemente interessa di più alla sua redazione (di seguito un intervento di Giuliana Grandi inviato e mai preso in considerazione).

Un saluto

Filippo Degasperi

Related Articles