Il Movimento 5 Stelle in difesa dei diritti gay

Il Movimento 5 Stelle in difesa dei diritti gay

Sabato 23 maggio a Trento i rappresentanti comunali del Movimento 5 Stelle sono scesi in piazza a supporto della manifestazione organizzata da Arcigay e Arcilesbica in risposta alla veglia delle Sentinelle in piedi. In piazza d’Arogno una folla composta da associazioni, forze politiche, sindacati e semplici cittadini ha declinato in modi diversi il proprio pacifico appoggio alla rivendicazione di diritti, quelli delle persone omosessuali, che nell’Italia di oggi si vedono ancora negati. Il pensiero va subito al referendum irlandese che ha appena decretato la possibilità per persone dello stesso sesso di unirsi in matrimonio. L’Irlanda si unisce dunque alla lista di paesi europei in cui le nozze gay sono legali: Danimarca, Finlandia, Norvegia, Svezia, Olanda, Belgio, Spagna, Francia, Portogallo, Inghilterra, Galles, Islanda, Slovenia. E in Italia? Nel civile e avanzato Trentino? Le leggi concernenti i diritti dei gay e la lotta alla loro discriminazione latitano, basti pensare al disegno di legge arenato in Provincia.
Il M5S sostiene la necessità di promuovere, fuori e dentro le istituzioni, una cultura che riconosca la dignità di ogni persona indipendentemente dall’orientamento sessuale. La battaglia per i diritti degli omosessuali non riguarda solo una ristretta categoria di cittadini ma definisce la qualità democratica della società in cui viviamo ed è per questo un successo o un fallimento di tutti.

Tagged with:

Related Articles