Troppi rischi per la salute, basta all’utilizzo del glifosato in Trentino!

Troppi rischi per la salute, basta all’utilizzo del glifosato in Trentino!

Continua l’azione politica del consigliere del M5S Filippo Degasperi volta a segnalare i rischi per la salute insiti nell’uso di diserbanti a base di glifosato, utilizzati anche dal servizio strade della Provincia di Trento.

Degasperi ha presentato ieri una nuova mozione chiedendo esplicitamente di bloccare l’uso dei diffusissimi erbicidi a base di glifosato in Provincia. Lo stesso Degasperi da ragione di questa presa di posizione: “Come ho già detto molte volte il principio attivo noto come glifosato è ritenuto “probabile cancerogeno” dall’Agenzia di Ricerca Internazionale sul Cancro di Lione, e numerose sono ormai le pubblicazioni e gli studi scientifici che ne segnalano la pericolosità, anche in relazione ai possibili danni al DNA umano. A fronte di queste valutazioni e di molte importanti prese di posizione, come ad esempio quella del Presidente della Associazione Italiana Agricoltura Biologica Vincenzo Vizioli, ancora non si riescono a vedere risposte concrete da parte dell’amministrazione pubblica e del Legislatore. Del resto il glifosato è contenuto nei diserbanti prodotti dalla potentissima multinazionale Monsanto, la quale è ottimamente attrezzata per la tutela dei propri interessi, anche quando questi confliggano col principio di precauzione, che andrebbe applicato immediatamente di fronte a tante autorevoli grida d’allarme”.

Degasperi non è però disponibile ad accettare passivamente la situazione: “Per quanto ci riguarda, come M5S pensiamo che il glifosato costituisca un pericolo reale e che quando si parla di salute dei cittadini il principio di precauzione debba nettamente prevalere sull’aspettativa di profitto, anche se in ballo c’è una multinazionale come Monsanto. Per questo nella mia mozione chiedo che la Provincia proibisca a tutte le sue strutture, controllate e partecipate l’utilizzo dei prodotti a base di glifosato, che si attivi per convincere Comuni e Comunità di Valle a fare lo stesso e che istituisca un serio percorso di ricerca per verificare la presenza del glifosato nella popolazione e nell’ambiente, con particolare attenzione agli insetti utili all’agricoltura e alle risorse idriche”.

Degasperi conclude accennando alla risposta sul tema ricevuta a suo tempo dall’assessore Gilmozzi: “Tempo fa ci era stato detto dall’assessore che il servizio strade utilizzava gli erbicidi al glifosato solo in situazioni dove era impossibile agire con mezzi meccanici come decespugliatori o falciatrici, e che l’impiego dei prodotti avveniva comunque lontano dai corsi d’acqua e dai periodi di pioggia. Purtroppo continuano a giungerci segnalazioni, anche fotografiche, che dimostrano come la versione fornita dall’assessore appaia per lo meno male informata. Le pubblichiamo nella speranza che i cittadini possano prendere coscienza dei rischi che corrono con l’utilizzo di simili prodotti e che chi di dovere sia indotto a prendere i giusti provvedimenti a tutela della salute collettiva”

via-aichner via-aichner-2 via-aichner3 via-caneppele via-delle-bettine via-delle-bettine2 via-delle-bettine3

Tagged with:

Related Articles