Il primo Restitution dei portavoce provinciali contro l’ipocrisia dei vitalizi e la retorica dei partiti

Il primo Restitution dei portavoce provinciali contro l’ipocrisia dei vitalizi e la retorica dei partiti


All’improvviso tutti i partiti trentini parlano di vitalizi e pensioni d’oro fingendosi scandalizzati e fingendo di non sapere ciò che loro stessi hanno voluto, votato e avallato per anni.

Il Movimento 5 Stelle Trentino, vero promotore dell’operazione-trasparenza sui vitalizi e i privilegi degli ex consiglieri regionali, è l’unica forza politica che ha le credenziali per avviare e dare impulso ad un radicale cambio di rotta nella gestione dei soldi pubblici e ad una cancellazione dei vergognosi privilegi sin qui coperti da tutti gli altri partiti. Partendo dal concetto che la politica deve incarnare un modello virtuoso e dare per prima l’esempio di sobrietà, i consiglieri provinciali 5 Stelle Degasperi e Bottamedi hanno oggi stesso restituito più di 10.000 euro di indennità di carica sul conto della Tesoreria della PAT. Nelle prossime settimane i consiglieri stessi chiederanno attraverso una mozione che la Provincia fornisca una rendicontazione sull’utizzo di tale somma, che Bottamedi e Degasperi vorrebbero destinata a scopi di solidarietà sociale.

Contestualmente i due consiglieri presenteranno nelle prossime settimane un disegno di legge che cancelli definitivamente e radicalmente ogni privilegio attribuibile alla legge sui vitalizi e alla legge 6 del 2012. Non è pensabile che si continui a definire come “diritti acquisiti” le erogazioni delle pensioni d’oro: come ha chiaramente sostenuto l’avv. Di Francia, Garante del Contribuente, non si tratta nemmeno di “diritti”, in quanto prive dei necessari requisiti di equità e ragionevolezza.

E’ pericolosa ma drammaticamente vera la percezione che gli elettori hanno della politica: una professione che ha l’unico scopo di arricchire chi la fa. E’ ora più che mai necessario dare un  segnale forte agli elettori, nauseati e traditi, affinché la politica torni ad avvicinarsi alle reali esigenze dei cittadini e si ponga al loro completo e disinteressato servizio.

Questo segnale deve essere concreto, deve tradursi in azioni reali che i 5 Stelle stanno compiendo proprio in queste ore, mentre gli altri partiti si affannano in parole retoriche e proposte fumose, mostrando tutta la loro ipocrisia e malafede.

La nostra Regione, che nei vitalizi non ha saputo distinguersi dal resto d’Italia, ha ora la grande opportunità di essere la prima Regione italiana a cancellare ogni privilegio, dimostrando di meritare un’Autonomia sempre più fragile e sempre più sotto attacco.

Movimento 5 stelle Trentino

buste paga e rimborsi spese primo restitution Filippo Degasperi

busta paga e rimborsi spese primo restitution Degasperi

Related Articles