Le pantomime del sindaco

Le pantomime del sindaco


Che motivo può avere un sindaco di dichiarare “pantomime” gli interventi dei consiglieri di opposizione? Quale concetto di democrazia può giustificare tale affermazione? Eppure è quello che è successo il martedì sera del 12 luglio in consiglio comunale a Riva del Garda.

Mosaner evidentemente dopo essere rimasto senza argomenti ha pensato (male) di insultare i consiglieri del Movimento 5 Stelle Prada e Matteotti perché gli stessi consiglieri avevano una idea diversa su una deroga urbanistica. Purtroppo questo è stato solo l’ultimo brutto comportamento della seduta di consiglio. Infatti sindaco e maggioranza UPT, PATT, PD si sono rifiutati di discutere la mozione “trasparenza e senso civico” presentata da Grazioli. Per noi del MoVimento 5 Stelle il tema trasparenza è di fondamentale importanza. Dietro la non trasparenza si nascondono tutti i vizi della vecchia politica che stiamo cercando di superare. Il fatto di non volere nemmeno discutere il tema, è un fatto gravissimo.

Non possiamo dimenticare poi l’accusa (falsa e del tutto infondata) che il presidente Pederzolli ha lanciato contro il consiglio è cioè contro le opposizioni in un recente articolo sui giornali. Lui accusa le minoranze di praticare l’ostruzionismo, senza che questo corrisponda minimamente a un dato di realtà. Il semplice dibattito approfondito dei temi viene confuso terribilmente. Questi attacchi scomposti e sguaiati fanno emergere il nervosismo e la paura di certe forze politiche che vedono crollare il proprio consenso soprattutto dopo i loro disastri elettorali (Roma e Torino innanzitutto).

Il sindaco ed il suo seguito annusa aria di naufragio e non sa più come evitare il disastro e per questo cerca in tutti i modi di evitare il dibattito in aula e di fronte ai cittadini. Tanto è vero che da dicembre stiamo ancora aspettando la diretta streaming delle sedute del consiglio comunale. Ecco la trasparenza…

In fondo, questi comportamenti non ci intimoriscono e non costituiscono per noi una novità. Sappiamo che (parafrasando Carlo Martelli) anche dopo oltre tre anni, loro non capiscono ancora (o non vogliono capire) cos’è il ‪#‎M5S: è un mondo che non è nel loro mondo.

Consiglieri Comunali M5S Riva del Garda
Flavio Prada

Andrea Matteotti

Related Articles