Occupazione suolo pubblico e cantieri

Occupazione suolo pubblico e cantieri


Nella serata consigliare di ieri a Trento si sono discusse ed approvate alcune modifiche al Regolamento di applicazione del canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche. Sono intervenuto nel merito per esprimere il nostro parere in merito all’occupazione di suolo durante cantieri di ristrutturazione e rifacimento facciate sottolineando come un privato che procede ad un tale intervento, peraltro particolarmente oneroso, nella sostanza crea un valore aggiunto al Comune migliorando il tessuto urbano e rendendo decisamente migliore l’aspetto della nostra città. Non presentando un ordine del giorno, consci che la proposta vada vagliata e resa attuabile con un sano confronto tra le parti, abbiamo però lasciato la palla alla Giunta chiedendo di attuarla. Abbiamo cosi proposto che per i cantieri ove si procede a ristrutturazione della facciata e che necessitino di occupazione del suolo pubblico per utilizzo di ponteggi non debbano pagare una tassa per il periodo previsto nel progetto ed approvato dal Comune. Grande piacere da parte nostra sentire che l’Assessore Stanchina si è detto personalmente d’accordo con la proposta che peraltro va incontro ad un periodo congiunturale cosi difficile. Lo stesso ha investito la Commissione e l’Assessore di competenza Biasioli per cominciare un iter di valutazione della proposta. Siamo fiduciosi che questo accada al più presto e ci adopereremo in tutti i modi affinché se ne discuta a breve, trasversalmente e costruttivamente. Questo peraltro il motivo del mio si alla delibera.

Consiglieri comunali M5S di Trento
Andrea Maschio

Related Articles