Ma che idea di servizio bibliotecario vogliamo?

Ma che idea di servizio bibliotecario vogliamo?

La biblioteca di Rovereto è cuore dell’offerta culturale del nostro comune, inserito in un complesso di altissimo valore sociale è frutto di un investimento enorme da parte della cittadinanza.
La sua importanza supera di gran lunga il mero prestito di libri, ma deve essere cuore pulsante dell’attività anche turistica ed economica di tutta l’area roveretana.
Chiamare le archistar, rischiare di far crollare l’intera collina e poi “risparmiare” sul costo del lavoro di professionisti ventennali attraverso esternalizzazioni selvagge è frutto di una politica che guarda sempre e solo alla costruzione e agli investimenti patrimoniali e mai ai servizi.
Una politica che abbiamo paura sia trasversale e stia investendo anche chi si presenta alla cittadinanza come rottura degli interessi politici esistenti.
Ricordo che l’aggiudicazione oggetto di sentenza nasce dal bando deliberato dalla Giunta passata, a cui l’attuale Giunta ha aggiunto l’errore di valutazione.
Il TAR annulla il verbale di gara e condanna il Comune di Rovereto al pagamento delle spese processuali, dando ragione a chi afferma che il ribasso sul costo del lavoro dei professionisti bibliotecari risulti eccessiva e che le professionalità debbano essere riconosciute nel tempo.
Ordinanza che non era neppure necessaria, visto che il Comune di Rovereto si avvalse di una consulenza per definire il costo congruo.
Accettare quindi un ribasso del 15% e la perdita delle professionalità produce una ipotesi di adeguamento delle politiche comunali al mero profitto della società aggiudicatrice. Oltre ad un danno di immagine ed economico collettivo.
La biblioteca roveretana si merita un trattamento diverso, esortiamo quindi il Comune a seguire il pronunciamento del TAR e non ricorrere in giudizio.
Occorre rivedere le decisioni e, se possibile, rifare completamente il bando di concorso.
Il MoVimento 5 Stelle sosterrà in Consiglio Comunale l’assunzione diretta dei lavoratori professionisti in modo da tutelare la cittadinanza nella continuità del servizio e garantire la crescita professionale di persone che devono operare per la crescita culturale e turistica di tutta la città.

Paolo Vergnano
MoVimento 5 Stelle Rovereto

Related Articles