Nel comune di Ala il patrimonio e il denaro pubblico è gestito nella segretezza e secondo parametri discrezionali?

Nel comune di Ala il patrimonio e il denaro pubblico è gestito nella segretezza e secondo parametri discrezionali?


Sono trascorsi quasi due anni da quando il Sindaco Peroni invitava i cittadini alensi a denunciarlo in Procura per i vizi legati all’approvazione della variante al Piano Regolatore Generale del Comune di Ala approvato dal Consiglio comunale con soli nove voti dei consiglieri di maggioranza di cui diversi incompatibili alla votazione.

L’invito non passava inosservato e veniva accolto da diversi cittadini con ripetuti esposti in Procura a carico dei responsabili comunali con varie motivazioni .

Altri cittadini preferivano invece ricorrere al TAR di Trento chiedendone l’annullamento per violazioni di legge e del principio di imparzialità trasparenza e buon andamento dell’amministrazione oltreché eccesso di potere per travisamento della realtà ed illogicità.

Mentre le indagini della procura volgono al termine e le vertenze in sede civile seguono il loro corso si profilano altre situazioni degne di nota.

Con la stessa metodica passata viene ora trattata la variante al PRG relativa ai centri storici in quanto non viene messo a disposizione di tutti i consiglieri comunali, per poter espletare il proprio ruolo con tutte le informazioni necessarie ed in modo trasparente, il documento redatto dalla Giunta e/o dalla maggioranza e poi utilizzato dai tecnici della comunità della Vallagarina al fine della stesura della variante.

Sorge il dubbio che il servizio tecnico urbanistico retto dall’ing. Alessandra Pretti non abbia redatto il documento anche sulla base dell’assenza della professionista dagli uffici comunali da circa due mesi. Cosa e’ successo? Il sindaco ha il dovere di informare i consiglieri sulla situazione dell’amministrazione comunale e del personale!

La richiesta del documento inoltrata dal consigliere Bellorio e successivamente dai consiglieri Mondini e Trainotti infatti e’ tuttora inevasa nonostante sia di primaria importanza conoscere i criteri e gli indirizzi dati ai tecnici incaricati della redazione del nuovo PRG relativo ai centri storici di Ala.

Mentre l’approvazione della variante del PRG relativa ai centri storici di Ala, fissata con o.d.g. del Consiglio comunale del 08.08.2016, è stata rinviata per mancanza del numero legale sono in molti a dubitare della serietà dell’Amministrazione Soini. Inoltre manca la trasparenza e l’informazione necessarie per poter affrontare i problemi del paese e cresce la sensazione che il primo cittadino intenda disporre del patrimonio e del denaro pubblico nella più totale segretezza e secondo parametri discrezionali.

Si attendono le prossime iniziative del primo cittadino assicurando la massima attenzione ai “giochetti” in atto ed avvertendo che non gli sarà più concesso di scaricare responsabilita’ sulla passata gestione comunale.

Lo staff M5S di Ala
Consigliere M5S Comune di Ala

Angelo Trainotti

 

Related Articles