Trainotti chiede più trasparenza e maggior partecipazione della popolazione nelle scelte del comune di Ala

Trainotti chiede più trasparenza e maggior partecipazione della popolazione nelle scelte del comune di Ala


1. Gli investimenti nel piano triennale.

Il piano triennale proposto evidenzia una concentrazione elevatissima di investimenti nel 2017 : “Oltre 12.000.000 di Euro di uscite in conto capitale per un totale di uscite di oltre 22.000.000 di Euro”.
Nel 2018 s ipotizzano 5,5 milioni in conto capitale ed un totale di 15 milioni di uscite e nel 2019 solo 2,2 milioni in conto capitale per 12 milioni di uscite.
Sorge il dubbio di grossolani errori nella pianificazione del piano triennale degli investimenti consentendo ampie contestazioni per l’evidente incomprensibile squilibrio pianificatorio..

Voce 2017 2018 2019
Spese correnti 10 milioni 9,8 milioni 9,8 milioni
Conto capitale 12,3 milioni 5,5 milioni 2,2 milioni

 

Elenco di principali investimenti evidenziati nel piano di previsione 2017-2019

Voce 2017 2018 2019
Sistemi informativi 65.000 30.000 15.000
Polizia 128.000 10.000 10.000
Cultura 830.000 1.348.000 65.000
Sport e tempo libero 264.000 217.000 57.000
Recupero ambiente 135.000 22.000 22.000
Servizio idrico 613.000 70.000 70.000
Qualità dell’aria 37.000 5.000 5.000
Viabilità 1.510.000 425.000 385.000
Cimiteri  506.000  2.000  5.000
Formazione   50.000  0  0
Totale  4.138.000  2.147.000  634.000

L’allegata narrazione delle principali voci che evidenziano la disparità degli investimenti nei tre anni rappresenta una criticità sotto due punti di vista:

  • la gestione di una massa economica e operativa abnorme concentrata nell’anno 2017;
  • decisioni di priorità non condivise preventivamente con la popolazione attraverso una informazione ed un coinvolgimento importante e documentato.

Si propone di:

  • circolarizzare e pubblicizzare raccogliendo pareri ed opinioni il piano relativo all’anno 2017 prima di approvarlo;
  • ripianificare la totalità degli investimenti spalmandoli nei tre anni in modo più’ equilibrato.

L’analisi degli specifici interventi, tutti concentrati nel 2017, dovrebbe essere condivisa preventivamente dalla popolazione e subire una ripianificazione più’ logica ed equilibrata.
Il Comune nel 2017 attua investimenti e lavori nei capitoli evidenziati pari a 2 volte quelli del 2018 e 7 volte quelli del 2019!!!

2. Risorse umane

La pianta organica continua a prevedere il fabbisogno di 81 persone a tempo pieno mentre in servizio operano 58 persone di cui 13 part-time.
Per il terzo anno si ribadisce l’opportuna rivisitazione della pianta organica, evidentemente non attuale e non corrispondente alle effettive necessita’ organizzative qualitative e quantitative.
Una commissione consiliare dovrebbe rilevare la realtà, proporre una pianta organica aggiornata ed in grado di gestire il piano triennale.

————-

Alla pagina 54 del D.U.P. in due righe senza commenti, spiegazioni organizzative, informazioni sul carico di lavoro, sono previste 3 assunzioni:

  • un collaboratore tecnico;
  • un agente di polizia municipale;
  • un assistente bibliotecario.

Non sono indicati i livelli, le modalità previste (selezione, chiamata..), la retribuzione ma sopratutto non si spiega organizzativamente la previsione.
Si chiede che le assunzioni, se ed in quanto necessarie siano una risultante della nuova pianta organica aggiornata e risultino motivate in ogni aspetto (quantità di lavoro, qualità, livello retributivo, modalità di assunzione e selezione..ecc).


Consigliere M5S Comune di Ala

Angelo Trainotti

 

Related Articles