Il Movimento 5 Stelle plaude l’immediata intenzione di rispristinare l’area ex Graffer

Il Movimento 5 Stelle plaude l’immediata intenzione di rispristinare l’area ex Graffer

A seguito dell’esposto dei Consiglieri Circoscrizionali M5S e delle interrogazioni presentate sia a livello circoscrizionale che comunale, il Comando della Polizia Municipale di Trento ci ha comunicato di aver effettuato un sopralluogo, tramite il proprio Nucleo Operativo Ambientale, presso l’area Ex Graffer di Via IV Novembre a Gardolo e di aver contattato gli immobiliaristi proprietari dei terreni concordando la bonifica e la rimessa in ripristino dei terreni e dei fabbricati.

L’intervento è stato programmato per le prime due settimane del mese di febbraio e sarà comprensivo dell’asportazione dei rifiuti e dei materiali edili di scarto, della sistemazione della recinzione con la chiusura degli accessi e della messa in sicurezza della palazzina uffici e del capannone.

Il MoVimento 5 Stelle dichiarandosi soddisfatto per la soluzione prospettata ringrazia i cittadini, anche di Gardolo, che hanno segnalato questa incresciosa situazione di degrado e la Polizia municipale per essersi attivata celermente.

A prescindere da quelle che possono essere le responsabilità, anche personali, per quanto accaduto, auspichiamo che l’area Ex Graffer possa trovare presto una riqualificazione, possibilmente con finalità pubbliche o di promozione di iniziative imprenditoriali sostenibili.

In generale chiediamo che venga posta maggiore attenzione e cura da parte dei proprietari dei terreni ed ex siti produttivi nell’ambito della già disastrata situazione urbanistica ambientale, di Trento Nord e invitiamo l’amministrazione comunale a vigilare maggiormente e ad identificare senza indugio possibili soluzioni di ripristino e riqualificazione ad uso pubblico delle aree abbandonate, senza attendere la salvifica ma illusoria ripresa del mercato immobiliare e dell’edilizia.

I Consiglieri Comunali M5S Trento
Ancrea Maschio
Paolo Negroni
Marco Santini

Tagged with:

Related Articles