Interrogazione scritta: Chiarimenti in merito all’ammontare delle restituzioni dei vitalizi

Interrogazione scritta: Chiarimenti in merito all’ammontare delle restituzioni dei vitalizi

CONSIGLIO REGIONALE DEL TRENTINO – ALTO ADIGE
Gruppo consiliare regionale MoVimento 5 Stelle
5 Sterne Bewegung – MoViment 5 Steiles

Alla Presidente del Consiglio Regionale
Chiara Avanzo

Trento, 26 agosto 2015

Interrogazione n.129/XV

Le dichiarazioni dei vertici di Pensplan Invest Sgr del marzo scorso hanno evidenziato l’inefficace operatività della L.R. 4/2014 considerato che la società ha rilasciato una nota stampa nella quale si e affermato chiaramente che essa «a) non ha il potere di «trasferire» o «ritrasferire» la proprietà delle quote dei fondi comuni che gestisce, in quanto PensPlan Invest e soggetto terzo rispetto alle diverse ipotesi di trasferimento di quote» e che «b) non e legittimata a modificare l’infestazione delle quote dei fondi comuni che gestisce, sulla base di previsioni di legge che sanciscono la nullità di atti di trasferimento di quote». S’intende quindi che i problemi delle restituzioni siano risolvibili solo in presenza di un atto volontario dei singoli poiché, come sempre evidenziato dal MoVimento 5 Stelle, la società non può agire d’ufficio nemmeno in base alla L.R. 4/2014. Tuttavia nella stessa nota stampa sìinforma anche che alcuni Consiglieri abbiano restituito quanto ricevuto in relazione alle proprie quote del Fondo Family muovendosi di propria iniziativa nei confronti di Pensplan Invest Sgr.
Ciò premesso si interroga la Presidente del Consiglio Regionale per conoscere
1. a che punto sono le operazioni finanziarie oggetto della L.R. 4/2014 in termini dell’ammontare totale suddiviso tra recupero coatto e restituzioni volontarie e del numero di consiglieri adempienti con relativi nominativi e singole transazioni effettuate;
2. in relazione ai recupero degli anticipi dei vitalizi, quale sia la quota relativa a consiglieri ed ex consiglieri che hanno restituito gli anticipi per mancanza del requisito anagrafico e ai quali saranno in buona parte restituiti ai momento del raggiungimento de! citato requisito per la cessione dell’intera quota;
3. in relazione alla situazione preesistente alla L.R 4/2014, quali sia l’ammontare delle restituzioni volontarie, quali e quanti siano i consiglieri ed ex consiglieri che hanno effettuato tali operazioni, quando esse siano avvenute e a favore di quali enti ed istituzioni.

Ai sensi del Regolamento si richiede risposta scritta.

il Consigliere regionale Filippo Degasperi

Related Articles