Interrogazione scritta: Verifiche delle norme igienico alimentari presso le attività di ristorazione

Interrogazione scritta: Verifiche delle norme igienico alimentari presso le attività di ristorazione

Trento, 21 settembre 2015

Alla cortese attenzione della
Presidente del Consiglio comunale
Lucia Coppola
SEDE

Interrogazione a risposta scritta presentata da Paolo Negroni, Andrea Maschio e Marianna Demattè consiglieri comunali Movimento 5 Stelle

Oggetto: VERIFICHE PROGRAMMATICHE A TUTELA DELLA SALUTE DEI CITTADINI E DEI RISTORATORI CHE OPERANO NEL RISPETTO DELLE NORME DI IGIENE ALIMENTARE

Premesso che nel campo della ristorazione:
• l’igiene dei locali di preparazione e di somministrazione nonché la corretta conservazione dei cibi sono, oltre che adempimenti obbligatori, azioni necessarie nel rispetto e tutela della salute dei clienti e più in generale dei cittadini;
• è condizione necessaria l’acquisto e l’utilizzo esclusivo di materie prime – alimenti – in corretto stato di conservazione e provenienti da mercati di distribuzione ufficiali, regolamentati e controllati;
• gli enti che si occupano delle verifiche presso le attività di ristorazione sono il Nucleo Antisofisticazione e Sanità del Corpo dei Carabinieri (NAS – la cui azione è prevalentemente repressiva e solitamente conseguente ad una segnalazione) e il Nucleo Operativo dell’Azienda Provinciale per i Servizi sanitari (N.0.- APSS la cui azione è prevalentemente legata alla verifica preliminare in sede di inizio dell’attività)
In considerazione:
• della particolare congiuntura economica degli ultimi anni che ha fortemente interessato anche il territorio della Provincia di Trento e del Comune di Trento;
• del fatto che il suddetto contesto non è certamente un incentivo al ristoratore a sostenere quotidianamente i costi necessari a mantenere le corrette condizioni di igiene all’interno della sua attività, a destinare alla raccolta rifiuti gli alimenti acquistati non appena gli stessi non siano più in un adeguato stato di conservazione, a verificare con scrupolosità la provenienza delle materie prime acquistate, ponendo in secondo piano – rispetto alla sicurezza alimentare – il prezzo delle stesse;
• del prolificare negli ultimi anni, anche nel Comune di Trento, di numerosi ristoranti che basano la propria proposta su piatti a base di pesce crudo – alimento estremamente delicato e dalla cui non perfetta conservazione e somministrazione possono derivare gravi danni alla salute che possono emergere anche a distanza di tempo;

Sottolineando:
l’assoluta e primaria rilevanza che ha il controllo e la supervisione della pubblica amministrazione – in merito agli aspetti di igiene e sicurezza alimentare – in quanto azione dovuta e necessaria non solo al fine di tutelare la salute dei cittadini che usufruiscono dei servizi di ristorazione presenti sul territorio ma anche finalizzata a
difendere gli operatori che lavorano nel rispetto delle regole.
Ciò anche al fine di non permettere ai ristoratori non conformi ai parametri di igiene e sicurezza di trarre un vantaggio economico in termini di sleale concorrenza da tale modus operandi.

Tutto ciò premesso e considerato si interrogano il Sindaco e la Giunta ai seguenti quesiti:
1 Qual’è il numero delle verifiche di igiene e sicurezza effettuate negli ultimi tre anni (2012-2014) presso le attività di ristorazione presenti nel Comune di Trento.
2 Qual’è il numero delle attività di ristorazione presenti nel Comune di Trento.
3 Delle suddette verifiche quante sono state effettuate dai NAS e quante dal N.0.- APSS.
4 Quante delle suddette verifiche sono state effettuate in assenza di alcuna segnalazione da parte dei cittadini.
5 Quante delle suddette verifiche hanno avuto esito negativo (norme di igiene e sicurezza non rispettate).
6 Quante delle suddette verifiche hanno comportato la chiusura temporanea dell’attività.
7 Se esiste una programmazione delle verifiche tale da assicurare il controllo, almeno una volta ogni tre anni, di ogni attività di ristorazione presente sul territorio del Comune di Trento.

In attesa di risposta scritta porgiamo cordiali saluti

Consiglieri comunali M5S
Paolo Negroni
Andrea Maschio
Marianna Demattè

Related Articles