M5S e Lega chiedono l’annullamento del verbale di deliberazione al bilancio del Consiglio comunale di Ala per vizi di procedura

M5S e Lega chiedono l’annullamento del verbale di deliberazione al bilancio del Consiglio comunale di Ala per vizi di procedura


Presidente del Consiglio
Sindaco
Segretario

Oggetto : opposizione al verbale di deliberazione del Consiglio comunale n. 14 dd. 27.02.2017

“Approvazione del bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2017/2019”, pubblicato all’albo pretorio dal 02.03.2017 per rimanervi fino a tutto il 12.03.2017.

In data 24.01.2017 veniva approvata la deliberazione della Giunta comunale n. 04/2017 avente ad oggetto : “Approvazione schema di bilancio di previsione finanziario 2017/2019”. La stessa veniva pubblicata all’albo pretorio dal 15.02.2017 al 25.02.2017 acquisendo esecutività dal 26.02.2017.

In data 27.02.2017 veniva convocato il Consiglio comunale avente al punto 6 dell’o.d.g. “Approvazione del bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2017/2019”.

Dall’esame di questi semplici atti appare evidente che la delibera giuntale sia stata inviata ai Capigruppo in data 15.02.2017, data della pubblicazione all’albo pretorio, ma priva di efficacia in quanto non ancora esecutiva.

La stessa infatti diveniva esecutiva solo il 26.02.2017 consentendo ai consiglieri comunali l’esamina degli atti solo da tale data e quindi un solo giorno prima della seduta consiliare.

Non si comprende come il Revisore contabile abbia potuto esprimere un parere sulla stessa delibera 04/2017 e depositarlo presso la Segreteria comunale in data 07.02.2017 prima ancora che la delibera fosse pubblicata all’albo pretorio.

Sorprende che la delibera giuntale 04/2017 sia sparita improvvisamente dal sito internet comunale.

Un’insieme di operazioni che lasciano presumere irregolarità e che portano a disattendere il comune buon senso ed il Regolamento di contabilità del Comune di Ala che stabilisce quanto meno il termine di almeno 20 giorni tra l’approvazione giuntale del bilancio di previsione (delibera esecutiva) e l’approvazione consiliare.

Quanto evidenziato vizia la legittimità dell’atto in oggetto a cui ci si oppone e di cui si chiede l’annullamento.

Nel merito si evidenzia l’abnorme spesa in conto capitale rilevata per il 2017 con investimenti e lavori pubblici per oltre 12 milioni di euro , mentre nel 2018 e 2019 il piano triennale ne prevede una parte ridicola con un evidente squilibrio organizzativo e tecnico , cosi’ macroscopico da richiedere il coinvolgimento preventivo della popolazione per un parere motivato sulle priorità.

Un modus operandi dell’Amministrazione comunale di Ala che lascia pensare ad un bilancio preventivo redatto unicamente per il perseguimento di singoli interessi elettorali nell’anno 2018.

Priva di risposta la richiesta di revisione della pianta organica chiaramente obsoleta rispetto alle effettive esigenze del Comune (prevede 81 persone contro le 58 attualmente utilizzate di cui 13 part-time.) con critica alla prevista assunzione di 3 persone senza motivazioni organizzative e quali-quantitative.

L’Approvazione della deliberazione 14/2017, palesemente politica e non contenutistica, è avvenuta malgrado nel dibattito siano emerse le criticità avanzate nelle osservazioni e nelle proposte disattese pur fatte allegare al verbale di seduta.

Con la presente si deposita opposizione al verbale di deliberazione del Consiglio comunale n. 14/2017 dd. 27.02.2017 chiedendone l’annullamento per vizi di procedura, manifesta incongruenza gestionale ed organizzativa,mancanza di trasparenza verso la popolazione e illogica pianificazione degli investimenti in conto capitale nel piano triennale.

I CONSIGLIERI TRAINOTTI ANGELO, CATTOI VANESSA, ZENDRI GIANFRANCO SI DISSOCIANO DA QUANTO APPROVATO IN AULA SUL PIANO PREVISIONALE EAFFERMANO SIN D’ORA CHE LA MANCATA REALIZZAZIONE DI QUANTO PREVISTO NEL PRIMO ANNO DEL PIANO TRIENNALE DEL COMUNE DI ALA E’ UN FATTO SCONTATO ED EVIDENTE PER LE OGGETTIVE DIFFICOLTA’ ORGANIZZATIVE E TECNICHE DEL COMUNE DI SOSTENERE UN PIANO DI INVESTIMENTI E LAVORI ABNORME NEL PRIMO DEI TRE ESERCIZI PRESI IN CONSIDERAZIONE.

RISERVANDOCI OGNI ULTERIORE INIZIATIVA PUBBLICA, FORMALE E SOSTANZIALE I SOTTOSCRITTI CONSIGLIERI DEPOSITANO APPELLO ALLA MAGGIORANZA PER L’OPPORTUNA RIVISITAZIONE E VERIFICA DELLA CONGRUENZA E COERENZA DEL PIANO TRIENNALE IN RELAZIONE AL CONTO CAPITALE.

Ala 08.03.2017


Consiglieri Comune di Ala

Angelo Trainotti
Vanessa Cattoi
Gianfranco Zendri

 

Related Articles