M5S sulla Presidenza APT: Escludere conflitti di interesse

M5S sulla Presidenza APT: Escludere conflitti di interesse


Siamo basiti e perplessi su ciò che sta accadendo sul fronte APT di Trento. Comincia una polemica ed un braccio di ferro che non dorrebbe neanche porsi.
Su questo argomento non possiamo esimerci dal considerare inopportuna la auto-candidatura alla Presidenza della APT di Trento dell’attuale Assessore del Comune di Trento con delega per le politiche economiche ed agricole, tributi e turismo.
Pur con il massimo rispetto per la persona è del tutto evidente come risulti poco ortodosso essere attualmente in Consiglio di amministrazione dell’APT stessa. Diventarne anche il Presidente, rimanendo l’Assessore comunale competente, riteniamo porti ad un ipotesi di conflitto di interessi ed inopportunità politica molto serio e importante.
Siamo esterrefatti nel leggere che ciò lo si vuol giustificare con «tanto questo già succede od è già successo» (vedi periodo Tiziano Mellarini, Andrea Paternoster).
La vecchia politica va cambiata proprio da questi possibili conflitti di interessi e non prendere ad esempio casi criticabili ed inopportuni.

Ci aspettiamo una seria riflessione sulla questione e manifestiamo la nostra massima contrarietà a questa soluzione peraltro evidenziata già con forza dal Sindaco Andreatta.

I consiglieri Comunali M5S Trento
Andrea Maschio

Paolo Negroni

Marco Santini

Related Articles