Appalti: Approvato ordine del giorno del Movimento 5 Stelle che verifica la correttezza delle retribuzioni per le imprese.

Appalti: Approvato ordine del giorno del Movimento 5 Stelle che verifica la correttezza delle retribuzioni per le imprese.

Quanto accaduto oggi nel Comune di Pieve di Bono-Prezzo è un esempio lampante di tutto quello che non funziona in Trentino a livello di appalti. C’è un edificio pubblico che attende da anni di vedere la luce. Il bando viene vinto da una ditta che a sua volta subappalta parte delle lavorazioni a un’altra ditta la quale fa lavorare in distaccamento un’ulteriore impresa composta da lavoratori che però lamentano di non venire pagati e per l’esasperazione salgono sul tetto dell’edificio a protestare. Il tutto a fronte di un ente pubblico che ha versato regolarmente gli stati di avanzamento lavori al subappaltatore.
In un ginepraio simile non stupisce affatto che si verifichino problemi. Questo avviene oggi quando ancora ci sono controlli che permettono di far emergere e risolvere le criticità. Domandiamoci cosa potrà accadere domani se per velocizzare le pratiche verranno rimossi tutti gli istituti di verifica e garanzia che permettono di evitare almeno gli abusi peggiori, come da più parti si chiede a gran voce di poter fare.
Lo scorso ottobre avevo ottenuto l’approvazione di un ordine del giorno per attuare finalmente il regolamento a verifica della correttezza delle retribuzioni delle imprese che operano negli appalti pubblici. Con dispiacere sono costretto a constatare che nonostante questo permangono ancora numerose zone d’ombra sulle quali è assolutamente necessario intervenire con tutti gli strumenti possibili. Chi lavora onestamente ha il diritto di venir pagato altrettanto onestamente!


Alex Marini
Portavoce
Consigliere del MoVimento 5 Stelle in Provincia di Trento
M5S TrentinoComunicati Stampamovimento5stelle@consiglio.provincia.tn.itPagina PubblicaCurriculum