Disagi del Luna Park in piazzale Sanseverino

Disagi del Luna Park in piazzale Sanseverino


Buongiorno consigliere, Anche quest’anno arriverà il parco di divertimenti a Trento e verrà posto, come di consuetudine e nonostante le ripetute lamentele dei cittadini residenti, nel “conteso” piazzale Sanseverino.
Da quanto si evince i residenti, ed in particolare i frontisti, hanno sempre cercato di collaborare con gli operatori del settore per una convivenza dignitosa e la buona riuscita delle manifestazioni.
Questo generalmente per educazione, a volte per soggezione psicologica e purtroppo anche per vera e propria paura .
Sforzi che tuttavia paiono inutili. Infatti i residenti segnalano che gli operatori di settore prendono con leggerezza tutte le regole in atto. Nel piazzale vi è sempre stato, nel corso delle manifestazioni, un divieto di fermata con rimozione, e nonostante questo puntualmente tutti gli operatori parcheggiano le loro macchine nello spazio riservato alla manovra dei residenti incuranti di recare disagi.
Da due anni a questa parte, solo nel periodo della manifestazione di dicembre, il piazzale viene usufruito parzialmente dando così spazio di manovra ai residenti e alcuni parcheggi per i cittadini, e gli operatori continuano a parcheggiare negli spazi con divieto.
Sono stati fatti tentativi bonari da parte dei residenti direttamente con i giostrai, tra sorrisi e promesse. Ed invece si è trasformato in un periodo infernale!!
Le macchine erano parcheggiate ovunque con relativa difficoltà nel recuperare i proprietari. A ciò si aggiunse la poca collaborazione della polizia locale che alle rimostranze di un residente che lamentava l’ostruzione del suo accesso rispose telefonicamente “un’attimo che controllo se il suo carraio è regolare” (PS: conosciamo il nome dell’agente in questione).
Successivamente con sistemi meno accondiscendenti e adottando una linea dura in collaborazione con la polizia locale , i residenti sono stati minacciati.
In seguito molte promesse, poi non mantenute, dall’Amministrazione dal Sindaco di individuazione di un altro luogo.
Vi sono poi gli spiacevoli episodi di divieto di accesso dei privati alle proprie abitazioni con relative sanzioni. E si preferisce non puntalizzare in merito…
Pertanto alle soglie di un nuovo appuntamento durante il quale si dovranno affrontare gli stessi problemi di accesso, traffico, sforamento dei limiti acustici e di tutti gli altri disagi ai residenti che porta una manifestazione di questo tipo

si interrogano il Sindaco e la Giunta al fine di sapere:
• se e quanto il comune spende per questa manifestazione la cui bassissima affluenza sembra decisamente insufficiente a renderla proficua;
• quali costi deve affrontare il comune per la gestione dell’area prima, durante e dopo la manifestazione;
• quali siano i controlli ai criteri di sicurezza adottati visto che più di una volta sono stati visti cavi elettrici a terra nell’acqua;
• se e quando è previsto lo spostamento in un altra area del Comune che permetta il rispetto dei cittadini ivi residenti.

Cogliamo l’occasione per porgere i più cordiali saluti.

I consiglieri Comunali M5S Trento
Andrea Maschio
Paolo Negroni
Marco Santini

Piazzale Sanseverino e Luna Park

Related Articles