Marini (M5S): Proteggendo Sgarbi, la maggioranza sconfessa quanto fatto sul Covid 19.

Marini (M5S): Proteggendo Sgarbi, la maggioranza sconfessa quanto fatto sul Covid 19.

Pur di tenersi Sgarbi alla presidenza del Mart oggi la maggioranza provinciale è arrivata a sconfessare se stessa riguardo al contrasto alla pandemia da Covid 19, in questo dimostrando la propria grandissima ipocrisia.

Il 9 marzo, mentre il virus che già aveva fatto 463 vittime in Italia, col consueto “stile” Sgarbi si permise di aizzare i cittadini a violare le zone rosse ignorando le ordinanze emanate a tutela della salute pubblica. Siccome lui personalmente non credeva al Covid 19 diceva a qualche milione di persone che lo seguono sui social di andare a spasso, rischiando così di infettarsi aumentando pure la diffusione del virus. Per la gravità di queste affermazioni e per il danno d’immagine conseguente, il M5S ha presentato una mozione con cui chiedeva che a Sgarbi fosse tolta la presidenza del Mart. La maggioranza a trazione leghista però ha fatto orecchie da mercante giustificando le azioni di Sgarbi. Secondo loro andrebbe giudicato solo ed esclusivamente per quanto farà come Presidente senza deleghe operative del Mart.

L’ipocrisia è lampante: Fugatti è andato in onda urbi et orbi per oltre 2 mesi facendo ordinanze a raffica, imponendo regole, minacciando sanzioni e più in generale appellandosi al senso di responsabilità dei cittadini per garantire il contenimento del Covid 19. Al tempo stesso però lui e i suoi sostenitori oggi hanno deciso che le esortazioni di Sgarbi a violare le regole col rischio di causare un ulteriore esplosione dei focolai non contano perché, dicono, vogliono giudicare Sgarbi solo in base ai risultati che forse conseguirà in futuro, e pazienza che si parli un politico in carriera attualmente seduto in Parlamento. Siccome è dalla loro parte bisogna far finta di niente e accettare qualsiasi cosa in attesa di eventuali risultati, non importa se, in attesa di risultati, Sgarbi sia già riuscito a mettersi contro praticamente tutti i dipendenti del Mart e pure parte della dirigenza.

Si provi ad immaginare cosa avrebbero fatto e detto questi signori se certe cose le avesse dette un loro “nemico politico”. Altro che pacate e motivate richieste di dimissioni, avremmo visto i fuochi artificiali. Ma va bene così. Oggi tutti hanno potuto apprezzare quali siano il senso di giustizia e la coerenza della maggioranza leghista, e ormai ogni giorno sempre più persone aprono gli occhi sulla loro ipocrisia.

 

MoVimento 5 Stelle Trentino


Alex Marini
Portavoce
Consigliere del MoVimento 5 Stelle in Provincia di Trento
M5S TrentinoComunicati Stampamovimento5stelle@consiglio.provincia.tn.itPagina PubblicaCurriculum