Parco dello Stelvio: la Giunta firma l’accordo senza passare per il Consiglio

Parco dello Stelvio: la Giunta firma l’accordo senza passare per il Consiglio

Il titolo dell’ordine del giorno n. 51 del 17 dicembre 2014, approvato dal Consiglio provinciale, non lascia spazia all’immaginazione: “Coinvolgimento del Consiglio provinciale nell’esame delle norme di attuazione sulla delega di funzioni statali concernenti il Parco dello Stelvio”. L’impegno preso dalla Giunta, come scritto nero su bianco il 9 febbraio scorso dal governatore Rossi al Presidente Dorigatti, “impegna ad illustrare al Consiglio della Provincia autonoma di Trento la bozza di intesa (…) prima della sua sottoscrizione”. Lo stesso Rossi, nel finale del testo del documento attuativo dell’impegno, scrive a Dorigatti: “sarà mio preciso impegno di dar corso agli adempimenti previsti dall’ordine del giorno n. 51 del 17 dicembre 2014”.

Oltre a non aver rispettato gli impegni presi, la comunicazione della Giunta di lunedì scorso tenta di coprire i mancati adempimenti senza curarsi di aver formalmente scavalcato il Consiglio provinciale senza averne delega proprio in virtù dell’approvazione dell’ordine del giorno n. 51/2014. Infatti il comunicato stampa PAT nr. 178 del 28 gennaio 2015 annuncia che proprio nella stessa data è stato raggiunto l’accordo a Roma e la conferma della firma, avvenuta il 11 febbraio 2015, arriva da quello nr. 321 del 12 febbraio 2015. L’assessore Gilmozzi, leggendo quest’ultimo, afferma “che successivamente procederà ad un’informativa in Consiglio provinciale”. Un’azione necessaria ma ormai inutile dato che la Giunta di cui fa parte si era impegnata a illustrare l’accordo prima della sua sottoscrizione.

Visto il grave episodio istituzionale attendiamo spiegazioni dal Presidente del Consiglio provinciale Dorigatti e dal Presidente della Giunta Rossi, in quanto ciò che è accaduto, oltre a sembrare illegittimo, scavalca la funzione del Consiglio provinciale senza il dovuto rispetto dei ruoli.

Il Presidente Dorigatti ci ha già risposto, ringraziando Degasperi per la segnalazione e inserendo il punto al prossimo Consiglio provinciale ma rimane il rammarico che ciò avvenga a intesa già conclusa.odg51-stelvio-2di2odg51-stelvio-1di2

Related Articles