Percorso partecipato per il Bondone

Percorso partecipato per il Bondone


Progetto Bondone. Finalmente, dopo lungo attendere, ieri pomeriggio, si è dato inizio allo studio per lo sviluppo del Bondone.
Incontro abbastanza partecipato, in considerazione anche dell’ora infelice alla quale è stato proposto l’evento, ha visto relazionare il coordinatore del gruppo di lavoro circa il questionario che verrà proposto ai vari stakeholder (soggetti interessati).
Fin qui tutto bene, il questionario prevede infatti di analizzare abbastanza approfonditamente le varie realtà che sono presenti sulla nostra montagna e di raccogliere le varie istanze dei soggetti interessati.
Quello che ci sfugge è chi siano i soggetti interessati (sempre chiamati stakeholder per amore degli inglesismi).
Più volte citati durante la presentazione sono stati: le associazioni, i gruppi di categoria, gli imprenditori….l’unico gruppo mai menzionato è stato quello dei cittadini.
Immaginando che un percorso partecipativo aperto miri a coinvolgere il massimo numero di soggetti, per avere la più ampia condivisione e di conseguenza la maggior probabilità di successo dell’iniziativa, sollecitiamo i committenti lo studio di far esplicitamente riferimento ai cittadini tutti e non solo ai soliti imprenditori e gruppi di categoria.

I consiglieri comunali M5S di Trento
Marco Santini
Paolo Negroni
Andrea Maschio

 

Related Articles