Raccolta firme del M5S contro il depotenziamento dell’ospedale nuovo Villa Rosa

Raccolta firme del M5S contro il depotenziamento dell’ospedale nuovo Villa Rosa


Sabato mattina, (02 luglio) al mercato cittadino di Pergine, attivisti e iscritti del Movimento 5 stelle hanno raccolto firme per una petizione popolare contro il depotenziamento della radiologia dell’ospedale Nuovo Villa Rosa, per il quale sono attualmente previste l’eliminazione di una delle apparecchiature radiologiche acquistate per la struttura sanitaria cittadina poco meno di 3 anni fa e la chiusura degli esami ecografici per gran parte del periodo estivo.

Nonostante la giornata di pioggia in poco più di 2 ore e mezza di banchetto hanno firmato oltre 50 cittadini, evidenziando la viva sensibilità della gente per le problematiche dell’ospedale. Temi che sovente troviamo nei discorsi e nelle dichiarazioni dei politici, con promesse e annunci di potenziamento e discorsi altisonanti sulla sua importanza strategica come servizio pubblico sanitario offerto alla comunità, ma i fatti poi dimostrano una amara e molto diversa realtà e l’ospedale viene lasciato fuori dal loro campo di interesse.

I perginesi, mentre firmavano, ci hanno anche voluto sottolineare e ricordare dolorosamente lo stato di penoso abbandono nel quale versa il vecchio ospedale Villa Rosa, già al centro di polemiche nei mesi passati e per il quale manca ancora un piano di salvaguardia e ridestinazione nonostante le risposte rassicuranti della giunta fornite alle varie interrogazioni provinciali, fra cui quella del cons. prov. M5S Degasperi.

Uff. Stampa
M5S Trentino

Related Articles