Il M5S entra nel Comune di Arco

Il M5S entra nel Comune di Arco

Obiettivo raggiunto: il M5S è riuscito a entrare anche nel Comune di Arco con due consiglieri, Giovanni Rullo e Gabriella Santuliana, che lavoreranno per i cittadini arcensi all’insegna della trasparenza, onestà e spirito di servizio.

Gli ostacoli che hanno incontrato durante la competizione elettorale del quarto Comune trentino erano imponenti come quelli delle provinciali che affrontammo l’anno scorso. La nostra squadra di candidati guidata da Giovanni Rullo ha profuso un grande impegno e una fortissima volontà in tutte le attività sul territorio nonostante sapessero di muoversi in un contesto politico nel quale gli avversari cercavano coalizioni e inciuci di ogni tipo pur di conservare l’ancien regime della maggioranza precedente.

Alcuni elettori arcensi però, tra quei pochi che si sono presentati alle urne dato che il partito dell’astensionismo è stato il vero vincitore, hanno deciso di confermare il radicamento del M5S ad Arco permettendoci di entrare nelle sale del Comune. Un messaggio esplicito alla partitocrazia e alle caste locali il cui sistema clientelare è ancora ben radicato grazie ad un’ampia distribuzione di poltrone e di colate di cemento utili solo a raccogliere il consenso a beneficio dei soliti noti.

Questo sistema “feudale”, confermato dalle percentuali bulgare che hanno incoronato il “nuovo” Sindaco di Arco, evoca regimi politici sovietici, sudamericani o democristiani. Infatti a quelle percentuali non sono nemmeno arrivati i vincitori delle ultime elezioni in Venezuela, Colombia o Ucraina. Queste ragioni hanno spinto ad un astensionismo molto elevato, un record storico negativo per il Comune di Arco e un fenomeno preoccupante per il territorio non solo arcense ma anche trentino.

Il M5S è riuscito ad entrare nonostante i continui attacchi al nostro Movimento da parte dei partiti che, invece di usare la retorica e l’ipocrisia, avrebbero dovuto osservare un umile mea culpa per lo scandalo dei vitalizi d’oro e lo scempio dello splendido territorio arcense operato negli ultimi anni dalle loro amministrazioni.

La vecchia e nuova maggioranza che si alternano oggi ad Arco possono certamente esultare ma solo come i vincitori della conservazione. Uno “straordinario” risultato di naftalina insomma. Stavolta, però, si troveranno di fronte una vera opposizione, quella del M5S, l’unico vero segnale di cambiamento nel panorama politico locale che i cittadini arcensi potranno apprezzare per l’onestà, il buon esempio, le proposte e la salvaguardia dell’ambiente e degli interessi dell’intera collettività.

Gruppo Consiliare M5S Trentino

Related Articles