Sostegno ai dipendenti delle ditte Waris e Schlafer nella tutela dei loro diritti e della dignità del loro lavoro

Sostegno ai dipendenti delle ditte Waris e Schlafer nella tutela dei loro diritti e della dignità del loro lavoro


Oggi i lavoratori delle ditte Waris e Schlaefer, entrambe domiciliate a Storo, sono stati ascoltati dai consiglieri provinciali in merito alla difficile situazione da loro vissuta a seguito della crisi che ha colpito le imprese presso le quali erano impiegati.

Si è trattato di un passo necessario per portare all’attenzione del Consiglio una vicenda oggettivamente grave nella quale risulta essere parte in causa, tramite le sue controllate, anche lo stesso ente provinciale.

Nello specifico delle 2 imprese, che posseggono legami noti a tutti, oggi si è evidenziato come troppi soggetti vantino crediti verso aziende che paiono gestite con le modalità tipiche di quei “prenditori” che con rapacità carpiscono risorse pubbliche per poi sottrarsi agli impegni sottoscritti, mentre al loro interno gestiscono con malcelato disprezzo i rapporti con lavoratori e fornitori.

Il Trentino, e nel caso specifico la valle Chiese, meritano molto di più e di meglio. Meritano lo sviluppo di attività economiche dove si produca valore aggiunto e non ci si limiti, ad esempio, a cambiare le etichette di prodotti provenienti dalla Cina facendoli passare per “Made in Italy”. Imprese dove la manodopera sia remunerata e valorizzata sulla base della competenza e della disponibilità al lavoro. Ciò che invece non serve sono soggetti che ottengono sostegno pubblico per poi chiedere rinunce e sacrifici ai loro dipendenti i quali finiscono con l’essere pagati in ritardo, oppure col non esserlo affatto!

Noi consiglieri presenti all’incontro odierno concordiamo sul fatto che la situazione di Waris e Schlaefer sia incresciosa e vada risolta. Trentino Sviluppo e sindacati promuoveranno le azioni legali necessarie a recuperare canoni e stipendi non versati, mentre i consiglieri che oggi hanno incontrato i lavoratori si sono assunti l’impegno di fare in modo che il lavoro e il sudore versato dai lavoratori ricevano il pagamento dovuto e mai versato, tramite la messa a disposizione di tutti gli strumenti di legge già utilizzati in passato per dare soluzione a situazioni analoghe.

Oltre a questo, da parte mia posso senz’altro assicurare che il M5S contribuirà fattivamente affinché la vicenda si risolva nel modo meno dannoso possibile per lavoratori e creditori e per far sì che i comportamenti più irresponsabili siano sanzionati con rigore e fermezza. Chi si comporta in una certa maniera non può continuare per sempre a farla franca.

 

 

MoVimento 5 Stelle Trentino


Alex Marini
Portavoce
Consigliere del MoVimento 5 Stelle in Provincia di Trento
M5S TrentinoComunicati Stampamovimento5stelle@consiglio.provincia.tn.itPagina PubblicaCurriculum

Related Articles