Modifica della legge sulle nomine delle partecipate, il M5S in prima linea per una vera riforma

Modifica della legge sulle nomine delle partecipate, il M5S in prima linea per una vera riforma

Oggi nell’aula del Consiglio provinciale entra nel vivo la discussione della modifica della legge provinciale sulle nomine nelle società partecipate dalla Provincia. Il M5S è in prima linea con oltre 120 emendamenti per togliere la discrezionalità assoluta della Giunta dalle nomine e designazioni. Tra le nostre proposte soprattutto l’estrazione a sorte dei revisori e regole più stringenti per la selezione così da strapparne il controllo esclusivo e discrezionale dalla Giunta e soprattutto dai partiti. Emblematico il caso di Mediocredito che è stato pesantemente declassato ma che, nonostante questo pessimo risultato, ha riconfermato la sua dirigenza. Stesso caso per lo scandalo del Centro S. Chiara che, nonostante i controlli e quella che doveva essere una normale gestione, ha visto sparire alcuni milioni di euro dei contribuenti trentini.

Related Articles