Maschio: la segnaletica migliorata non basta a prevenire gli incidenti.

Maschio: la segnaletica migliorata non basta a prevenire gli incidenti.

Andrea Maschio del gruppo consiliare del M5S di Trento interviene in merito al problema degli automobilisti che guidano contro mano sulle strade nei dintorni della città, con grave rischio per la vita loro e degli altri utenti della strada: «Se aumentare e migliorare la visibilità della segnaletica stradale di certo male non fa ed anzi si tratta di una soluzione da adottare celermente, credo che sia profondamente sbagliato limitarsi a pensare di poter risolvere il problema solo con la segnaletica, come se gli incidenti contromano mortali dipendessero solo da essa. I sistemi fisici di blocco della circolazione possono senz’altro aiutare a ridurre i contromano ma niente potrà impedire ad una persona alterata dall’abuso di alcool, sostanze psicotrope o in preda ad una crisi depressiva di causare danni. Per intenderci, stiamo parlando di persone che nonostante guidino contromano per chilometri incontrando altri mezzi non si rendono conto di ciò che stanno facendo e non provano in alcun modo ad ovviare al loro errore, spesso fino alle tragiche conseguenze finali. In situazioni come queste evidentemente non basta illudersi che una segnaletica migliore possa risolvere il problema, perché questo dipende dalle condizioni fisiche e mentali degli autisti in questione. Stiamo parlando di problemi sociali, contro i quali la migliore segnaletica stradale del mondo non può nulla. Va bene migliorarla, ci mancherebbe, ma non illudiamoci che basti, e limitarci ad intervenire su di essa risulta persino offensivo sia nei confronti delle vittime sia delle persone fuori controllo che causano incidenti. A questi problemi non ci sono soluzioni facili, e mettere in atto solo queste ultime significa cercare di mettersi apposto la coscienza col minimo sforzo.»

Uff. Stampa
M5S Trentino

Tagged with:

Related Articles